Seleziona una pagina

La campagna partecipativa promossa da Nessun dorma con l’obiettivo di restituire il Casale di via di Grotta Perfetta 610 alla cittadinanza entra nella sua fase più importante.
Sabato 8 febbraio, dalle ore 15:00, in via di Grottaperfetta 607/b, si svolgerà un’assemblea
pubblica a cui sono stati invitati tutti i cittadini e le associazioni del territorio.

 Locandina Assemblea 8 feb

Realizzare insieme un progetto di gestione del Casale Grottaperfetta. Dare voce ai cittadini che vogliono usufruire di un bene pubblico sottratto al territorio per troppo tempo. Questi gli obiettivi della campagna #ilCasaleCheVogliamo, lanciata da Nessun dorma a inizio gennaio.
In vista dell’imminente scadenza dell’assegnazione dello stabile alle attuali associazioni, questa campagna partecipativa si concluderà con un’assemblea pubblica l’8 febbraio, per decidere insieme quale sarà il futuro del Casale.

 

Il Casale, ad oggi, è sottoutilizzato e di fatto chiuso alla cittadinanza. Le associazioni assegnatarie del bando dell’Agenzia Capitolina per le Tossicodipendenze, ACLI e ASI Ciao, garantiscono a stento un servizio di tre ore pomeridiane dal lunedì al venerdì, nonostante i 130.000 euro di fondi pubblici che negli ultimi 21 mesi sono confluiti nelle loro casse. Con i suoi due piani, il suo grande giardino e il suo campo da calcetto, il Casale viene utilizzato quasi esclusivamente per feste di bambini. A pagamento.

 

L’Associazione di Promozione Sociale Nessun Dorma, attiva da più di tre anni nel quartiere di Roma 70, ha lanciato la campagna partecipativa con l’obiettivo di proporre un futuro diverso per questo bene comune.
I grandi locali del Casale permettono di progettare tante iniziative e attività: un caffè letterario che faccia da luogo di incontro e di socializzazione, una biblioteca da realizzare in collaborazione con il Comune di Roma, ma non solo. Il progetto proposto da Nessun dorma ai cittadini prevede infatti anche una sala destinata all’arte, dove pittori, street artist e artigiani possano lo spazio e il materiale necessario alla realizzazione delle loro opere. Se venisse realizzato questo progetto anche i giovani professionisti e aspiranti imprenditori avrebbero modo di realizzare le loro idee nella sala destinata al co-working e alle start up, i più piccoli potrebbero divertirsi nella ludoteca mentre mamme e papà partecipano a corsi di yoga e teatro.
Il Casale diventerebbe veramente un posto aperto a tutti, al servizio della cittadinanza.

 

L’Assemblea pubblica sarà l’atto conclusivo di questo processo partecipativo ma allo stesso tempo sarà anche il primo passo per costruire insieme il nuovo Casale, partendo dai numerosi questionari raccolti durante la campagna. Nessun dorma ha infatti chiesto ai cittadini cosa pensassero di questo progetto tramite un questionario pubblicato sul proprio sito e distribuito nel quartiere. I dati raccolti e analizzati verranno condivisi durante l’Assemblea.

 

L’appuntamento dunque è per l’8 febbraio alle 15.00, presso il centro giovanile Tetris in via di Grotta Perfetta 607/b. Tutti i cittadini, le associazioni e le realtà del territorio sono invitati a partecipare per ripartire insieme dal territorio, per il territorio.

 

imm copertina casale